• Veronica Giuliani

Il recinto meglio di NO!

Questo articolo è rivolto in particolare ai neo proprietari di cuccioli di Golden Retriever per i quali mi preme sottolineare che l’utilizzo del Kennel sia sicuramente qualcosa di positivo per il cane, un luogo sicuro dove potete lasciarlo senza ansie ed una tana per lui, mentre invece l’utilizzo del recinto può trasformarsi anche in una tragedia ed e’ quindi vivamente sconsigliato.

L’idea del recintino per cuccioli generalmente piace di più al pubblico perché e’ psicologicamente più accettata a livello umano rispetto all’idea della gabbia: peccato che il cane si senta più protetto e rilssato nella seconda piuttosto che nel primo (e’ difficile ragionare da cani ma se volete il bene del vostro cane dovete guardare le cose dal SUO punto di vista, non dal vostro!)

Nel recinto il cucciolo si agita, lo spazio e’ troppo, lo rende inquieto, cerca la fuga e vi assicuro che un golden di due mesi e’ perfettamente in grado di arrampicarsi utilizzando le sbarre traverse e di uscire. Peccato che, nella “migliore” delle ipotesi fara’ un salto di 60/70 cm rischiando di farsi male mentre nella peggiore rimarra’ incastrato con la/le zampine alla maglia del recinto procurandosi delle lesioni davvero serie che lo potranno rendere invalido tutta la vita. 

Allego foto di un cane rimasto appeso: frattura scomposta della tibia risolta con 2 interventi chirurgici con innesto di chiodo intramidollare, cerchiaggio e placca...e taaaanti soldini in meno per il proprietario oltre ad una grande sofferenza x il cane che sensa dubbio patira’ per la vita questo errore. 



  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

© 2016 by  Azienda Agricola Moramarco Gianluca

Via Risorgimento s.n.c. - 20060 - Triginto di Mediglia

C.F. MRMGLC79M13F704S - P.IVA 04712270968